Cronaca
Leverano ostaggio dei fumi maleodoranti, il sindaco presenta querela
giovedì 4 luglio 2019

Il primo cittadino Marcello Rolli ha preso provvedimenti dopo i numerosi incendi dello scorso 2 luglio.

“Migliaia di cittadini costretti a chiudersi in casa o a convivere per ore con un fumo maleodorante. L’intera comunità di Leverano tenuta in ostaggio per colpa di qualche irresponsabile”. Spiega così, il sindaco di Leverano, Marcello Rolli, la consegna di una denuncia querela ai carabinieri contro ignoti responsabili dei roghi nelle campagne a ridosso del Comune, ultimo esempio lo scorso 2 luglio. “Un fumo denso ha invaso il nostro paese. Questo accade da anni -h aggiunto Rolli- e non è più tollerabile. La denuncia permetterà all’autorità giudiziaria di fare indagini accurate per individuare i colpevoli. Ci auguriamo, inoltre, che serva come deterrente contro altri episodi del genere”. In queste settimane sono stati contestati circa cinquanta verbali per aree urbane incolte, che rappresentano anch’esse un rischio per i cittadini: “Bruciare sterpaglie- conclude-, scarti della produzione agricola, plastica o qualunque altro materiale, è vietato, ma soprattutto è nocivo per la salute dei cittadini. Invitiamo tutti a collaborare denunciando fatti del genere”.

Foto di repertorio