Cronaca
Giovane morto con colpo di fucile alla testa: aperta un'inchiesta
domenica 7 luglio 2019

È stato aperto un fascicolo contro ignoti per far luce sulla morte di un giovane.

È stata aperta un’inchiesta sul ritrovamento del corpo di un 20enne, morto per un colpo di fucile alla testa, lo scorso 20 giugno a Torre Castiglione, località sulla costa di Porto Cesareo.

Il cadavere era stato rinvenuto dal padre del giovane in un casolare abbandonato su una campagna limitrofa alla tenuta familiare, lungo la Nardò Avetrana. Fin da subito l’ipotesi più accredita è stata quella del suicidio.

Per far luce sul caso, in quanto alcuni aspetti non sono ancora chiari, il pubblico ministero, Giovanna Cannalire, ha aperto un fascicolo a carico di ignoti. È stato inoltre dato incarico al consulente informatico Silverio Greco di esaminare il contenuto di due IPad già sequestrati subito dopo la tragedia. Tra trenta giorni è atteso l’esito delle perizie.